battesimo ortodosso

battesimo ortodosso

Nota: Assemblea Generale rapporti (sia da un comitato o la sua minoranza) sono trattati riflessivo, ma non hanno la forza di documenti-le Norme Westminster o il libro della Chiesa ordine costituzionale. Essi non devono essere intesi come la posizione ufficiale della OPC.]

Il comitato ha rispettato la direttiva dell’Assemblea. Anche se nessuna richiesta è stata inserita nell’azione dell’Assemblea che il comitato dovrebbe riferire al trentatreesimo Assemblea Generale, ma il comitato sottopone rispettosamente all’Assemblea il rapporto che segue la presente.

Non è una questione di disputa nel Presbyterian Chiesa ortodossa che il battesimo dei figli dei credenti è un’istituzione divina e che, quindi, è l’obbligo di credere genitori per presentare i loro figli per il battesimo. Questo è chiaramente indicato nelle norme subordinate (cf. Confessione di fede. XXI, v; XXVIII, IV-VI; Più grandiCatechismo. D. 166; Shorter Catechismo. Q. 95; Il Direttorio per il pubblico culto di Dio. IV, B, 2 e 4), ed è la convinzione e la professione della Chiesa che la posizione enunciata in queste norme si fonda l’insegnamento della Scrittura come regola primaria e infallibile di fede e di pratica.

Non è evidente che Ebrei 6: 2 può correttamente essere oggetto di ricorso al sostegno della tesi che il battesimo cristiano è qui dichiarato essere uno dei primi principi della dottrina di Cristo. Il termine preciso utilizzato così come il plurale "battesimi" suggerisce che altri battesimi possono essere in vista (cf. Marco 7: 4; Eb. 9:10). Ma altri passi mostrano chiaramente come significativo nella stima del nostro Signore e dei suoi apostoli era questa ordinanza in quella chiesa che Cristo è venuto a costruire e nel regno di cui la Chiesa è l’espressione.

L’istituzione originale (Matt. 28:19) certifica a noi che il battesimo è fondamentale e integrante della commissione che Cristo ha dato ai suoi discepoli alla vigilia della sua partenza per la mano destra della maestà nell’alto dei cieli. La costruzione del testo citato indica che il battesimo è una parte necessaria del processo di discepolare le nazioni. Ma forse di maggiore importanza per il nostro interesse attuale è il coordinamento del battesimo con discipling le nazioni e insegnando loro ad osservare tutto ciò che Gesù aveva comandato. Recoil da concezioni sacerdotalist del battesimo è troppo rischia di offuscare il nostro pensiero e non riusciamo ad apprezzare il locus tutto-importante del battesimo nella commissione di nostro Signore alla Chiesa.

Il comitato ha una profonda simpatia per coloro che sono stati sottoposti ad argomenti antipaedobaptist e che hanno difficoltà ad aderire alla necessità e la validità del battesimo dei bambini. E ‘anche a conoscenza del ricorso della Presbyterian Chiesa ortodossa a serio cristiani che per molti motivi desiderano diventare membri di una denominazione che in tutti gli altri aspetti porta una testimonianza aziendale per quello che credono di essere la verità del Vangelo. sessioni chiesa dovrebbe essere sensibile ai desideri e alle esigenze di tali persone e di essere pronti a offrire nella massima misura compatibile con la nostra costituzione della comunione della chiesa tra cui il privilegio di partecipare nella cena del Signore con i membri comunicando delle congregazioni su cui essi esercitano la supervisione.

A sostegno e conferma della posizione sopra le seguenti considerazioni aggiuntive sono offerti.

  1. Dio ha rivelato il suo grande disappunto con coloro che rifiutano o trascurano l’amministrazione del segno del patto (Genesi 17:14; Esodo 4: 24-26.).
  2. Per rifiutare il segno dell’alleanza ai figli dei credenti è quello di negare affermazione patto di Dio su di loro, e quindi di trattenere da lui coloro che sono legittimamente suo. Tale rifiuto lo provoca all’ira (Es. 4: 22-26; Marco 10:13, 14).
  3. La ricchezza della grazia di Dio sono più chiaramente visibili nelle sue misericordie patto, e di negare il battesimo ai figli della Chiesa impedisce la grazia di Dio, di essere visto in tutta la sua ricchezza e manifestamente toglie la sua pienezza. Questo non può fare a meno di indebolire il senso di gratitudine a entrambi i genitori e bambini e di conseguenza derubare Dio della lode e di ringraziamento che sono dovuti a lui.
  4. Quei genitori che professano che si rifiutano di presentare i loro figli per il battesimo negano tal modo il loro impegno solenne di mantenere il patto di Dio, aumentando i loro figli nella conoscenza e timore del Signore, e privano i loro figli così come se stesso il comfort della promessa patto di Dio.
  5. Professando i genitori che rifiutano di presentare i loro figli per il battesimo trattenere dalla chiesa di Cristo stirpe santa che Dio, nella sua bontà ha fornito per esso, e di conseguenza privano i figli della disciplina e disciplina che il corpo di Cristo impartisce ai suoi membri.

Il comitato incorpora anche nella sua relazione i seguenti considerazioni qualificanti di uno dei suoi membri.

Il membro intrattiene alcuna esitazione per l’importanza del battesimo dei figli di genitori credenti. La gloria dell’unità del patto di grazia in tutta la Scrittura deve essere costantemente proclamato. Il privilegio, così come il dovere di genitori cristiani per presentare il loro seme bambino per il sacramento del battesimo spesso devono essere esposte. La Bibbia e le nostre norme secondarie rendono del tutto normale. Su questo non ci può essere disaccordo.

La questione è se le sessioni può "ricevere in adesione comunicando coloro che rifiutano di presentare i loro figli per il battesimo a causa di scrupoli in materia di battesimo dei bambini." La tesi di questo membro del comitato è che la nostra Assemblea Generale non dovrebbe dichiarare che in nessun caso può ricevere una sessione in una appartenenza comunicando che si rifiuta di presentare un bambino patto per il battesimo. Là può essere occasioni in cui una sessione dovrebbe ricevere un fratello cristiano nella sua più piena comunione anche se questo fratello non essere in grado, in coscienza, per apprezzare il privilegio che è il suo per presentare il suo bambino nel battesimo cristiano.

Un credente appartiene alla chiesa. Il credente dovrebbe essere nella chiesa più fedele da trovare. Mentre la chiesa presbiteriana ortodossa insiste correttamente i suoi ufficiali di sottoscrivere pienamente al sistema di dottrina insegnata nelle norme di Westminster, che ha di membri richiesto una confessione credibile della fede in Cristo. E non è il ministero della Chiesa stato nominato "per il perfezionamento dei santi. per l’edificazione del corpo di Cristo, finché tutti siamo arrivati ​​all’unità della fede e della conoscenza del Figlio di Dio, a un uomo perfetto, nella misura che conviene alla piena maturità di Cristo" (Ef. 4:12, 13)?

Ci possono essere situazioni in cui sarebbe altamente sconsigliabile per ricevere come membri comunicando coloro che rifiutano di presentare i loro figli per il battesimo. Sarebbe difficilmente fare per l’armonia nella chiesa per ricevere un fratello che si oppone con determinazione la posizione dottrinale espressa della chiesa. In una situazione di missione a casa l’ammissione di diverse famiglie rifiutando di presentare i loro figli per il battesimo potrebbe rappresentare una tale proporzione di tutta la Congregazione per minacciare il carattere stesso della Chiesa come comunione riformata.

Ma si può anche immaginare circostanze in cui sarebbe pari a indebite severità e durezza di non accogliere un fratello desiderosa cristiano di diventare un membro comunicante, anche se non dal punto di vista delle sue convinzioni, poco a terra anche se essi, per presentare il suo bambino bambino per il battesimo cristiano. Dobbiamo permettere un tale credente a cercare il suo pieno di fraternità spirituale in comunione meno fedeli al Vangelo del nostro? O dobbiamo accoglierlo come un fratello cristiano davvero e la fiducia che il ministero della Parola e la benedizione dello Spirito lo farà tornare in tempo in modo da vedere che tutta la sua famiglia dovrebbe sopportare il segno e sigillo del patto di grazia?

A nome del comitato
Con profondo rispetto,
John Murray
Presidente

Sulla mozione modificata la relazione della commissione, tra cui anche le considerazioni di qualificazione nel resto del rapporto, è stato ordinato inviato alle sessioni di studio.

Related posts

  • battesimo ortodosso

    BACKGROUND Infant battesimo non è stato controverso nella Chiesa nel corso dei primi due secoli dopo Cristo. San Policarpo si è descritto come dopo essere stato in servizio dedicato a Cristo per 86 …

  • Dovrebbe essere battezzato bambini, tutto di battesimo.

    13 GENNAIO 2002 lui e tutta la sua famiglia furono battezzati. Atti 16:33 In caso di bambini essere battezzati o no? Può essere pericoloso per chiedere che la questione. Un pericolo è che i cristiani potrebbero essere divisi …

  • Esecuzione di un battesimo

    Uno dei sette sacramenti della Chiesa cristiana; spesso chiamato il primo sacramento, la porta dei sacramenti, e la porta della Chiesa. Il tema sarà trattato sotto la …

  • Sacred Heart Parish – FAQ sul battesimo …

    Domande frequenti sul battesimo A che età il Battesimo si verificano? E ‘il primo dei tre sacramenti dell’iniziazione. Nella tradizione cattolica, i neonati (e bambini) ricevono il …

  • Esecuzione di un battesimo

    E avere lo Spirito Santo a guidare me ev’ry ora. picture 2-20 Display, ragazzo di essere battezzati, accanto all’immagine 2-19, Giovanni Battista battezza Gesù. Ripassa con i bambini cosa sanno di …

  • battesimo ortodosso

    Battesimo e Christmation rendering un membro della Chiesa ortodossa due sacramenti in un servizio IL SACRAMENTO DEL BATTESIMO Il battesimo è la porta d’ingresso nella Chiesa cristiana. È il risparmio …